Grazie Livorno!

Ieri notte è andato in scena un magnifico spettacolo nel quale la Cittadinanza è stata la vera e indiscussa protagonista.
Era necessario, infatti, che, dopo mezzo secolo di abbandono, fosse la nostra comunità a riappropriarsi di questo gioiello liberty in una gioiosa festa popolare perché un banale taglio del nastro sarebbe stato inadeguato.

Come Associazione Reset Livorno siamo, ovviamente, orgogliosi, di aver avviato con Terme del Corallo Onlus, questo percorso e sul quale ci siamo messi in cammino, incontrando tanti compagni di strada: Fiab Livorno, WWF Livorno, Mezzaluna Rossa Kurdistan Italia Onlus, alcuni richiedenti asilo coordinati dal Cesdi, l’Associazione Culturale “La Livornina” e i tantissimi cittadini che individualmente, giorno dopo giorno, si sono uniti a noi.

Questi invece gli artisti e qui la lista è davvero infinita: Luigi Agostini, Ensemble Bacchelli, New Choir, Esperanto Acoustic Band, Teresa Rotondo, Nada Al Basha, Alessandra Rossi, Serena Rebua, Martina Salsedo, Riccardo Della Ragione.

Infine gli sponsor: in particolare Delta Service e Tiemme Energia Ovunque, senza i quali il gioco di luci non sarebbe stato possibile – e poi Baracchina Rossa, Ghiomelli, MA.GR.AF., Caffè New York, Bar 4 Mori, Cantina Mister Bacco e il Corpo Vigili Giurati.

Ci ha fatto piacere ricevere i complimenti dei Vigili Urbani e del Dirigente della Polizia di Stato, per la nostra organizzazione che ha permesso di svolgere una manifestazione cosi lunga senza praticamente nessun intoppo, se non l’attesa per entrare nel parco (dovuta alla prescrizione che limitava l’ingresso ad un massimo di 50 persone), ovviamente grazie alla pazienza e comprensione dei cittadini livornesi accorsi.

Da parte nostra vogliamo ringraziamo il Corpo dei Vigili Urbani, i Carabinieri, la Polizia di Stato per la loro indispensabile presenza a garantire la sicurezza di tutti, dell’SVS per la costante presenza del personale addetto, di un’ambulanza e di due splendide bici-soccorso, ASA S.p.A. per il ripristino della fontana e la fornitura dell’acqua ed infine gli uffici comunali per le autorizzazioni.

L’Amministrazione Comunale ha avuto il merito di credere, da subito, in questa iniziativa dal basso.

Crediamo che in questa fase non sia più sufficiente puntare il dito, impietosamente, e dire che “il re è nudo”.

Fortunatamente a Livorno si sta diffondendo una contagiosa voglia di dare un contributo per una città migliore.

Vogliamo ricordare alcune iniziative: in primis la realizzazione del Parco Inclusivo promosso dai Camminatori Folli, il restauro del Monumento del Villano portato avanti dalla Repubblica dei Villani, il recupero del Teatro di Villa Mimbelli patrocinato dal Garden Club e dalla Fondazione Caponi e infine il Progetto pARTerre.

In attesa che venga approvato il Regolamento dei Beni Comuni – che consentirà al Comune di Livorno di coordinare quei cittadini volontari che vogliano mettere il loro tempo libero a disposizione, impegnandosi per la tutela di parchi, spiagge, scuole, beni culturali, etc – ben vengano eventi come questi!

Sappiamo bene che, terminata la pulizia dello stabilimento e del parco, si passerà alla fase più difficile: l’individuazione, da parte dell’Amministrazione Comunale, di un soggetto pubblico seriamente intenzionato a investire su un progetto di restauro, valorizzazione e fruizione del monumento che sia davvero all’altezza delle aspettative e della storia delle Terme.

Noi continueremo a mantenere i riflettori accesi per facilitare questo, ma soprattutto per evitare che le Terme possano ricadere nuovamente nel degrado; ma siamo certi che saremo affiancati, in questo compito, da migliaia di cittadini.

Qualcuno eccepirà che ieri notte ci è limitati a illuminare quelle che altro non sono se non nobili rovine.
Ma la suggestione creata, siamo certi, contribuirà a generare interesse attorno alle nostre Terme.

Grazie ancora Livorno!

Terme_28_maggio_by_Marzi

Grazie a Dario Marzi per aver concesso questo suggestivo scatto.

Precedente "Luci, Acqua e Musica" - evento per la restituzione delle Terme del Corallo alla cittadinanza Successivo Indica Terme del Corallo nel censimento FAI 2016 dei Luoghi del Cuore